consapevolezza, progresso, realizzazione

 

Sono molti anni che mi interesso alla realtà individuale che è l’uomo.
La presa di coscienza di noi stessi e dell’ambiente, vario ed interessante, che ci circonda, è la consapevolezza.
La conoscenza di te stesso, il superamento dei tuoi limiti e soprattutto la scoperta delle tue potenzialità è il vero progresso.
Infine la possibilità che l’individuo ha di portare a compimento quello che ha dentro nel cuore è la sua realizzazione!orme
Quello che io sto studiando e, sinceramente con fatica, percorrendo, da solo ed assieme ad altri, è l’esplorazione di questo Universo di cui siamo parte e che lentamente si rivela nelle sue componenti magnifiche ed anche nei sui lati a volte oscuri.
Anche tu hai delle possibilità che al momento non riesci a vedere, oppure puoi utilizzare il tuo corpo per raggiungere benessere e longevità, oppure imparare a meditare per ottenere tranquillità ed equilibrio interiore…
Tutto questo dipende solo dalla tua volontà, dal tuo desiderio di migliorare e dalle azioni che tu hai la possibilità di intraprendere per potere vivere una vita che sentirai più vera e soddisfacente.
L’Universo è anche energia, tu stesso sei energia, ed anche le relazioni con gli altri. Con il tempo potrai riuscire a sentire questa energia, e questo ti porterà a sviluppare l’intuito, la tua parte non razionale, e tutto diventerà più limpido ed a volte anche più semplice.
Infine è necessaria l’azione, l'espressione della tua volontà, quel gesto che ti porta attraverso il tuo progresso e verso la tua realizzazione.
Questo tuo sperimentare ti porterà in profondità all’interno di te stesso.
Allo stesso tempo ti potrà far volare in alto dove solo le aquile posso aspirare ad arrivare.
L’uomo non è un insieme di “pezzetti” o di “scomparti” come vorrebbero farci credere, ma è un’unità unica e molto complessa, piena di collegamenti con l’ambiente che lo circonda.
E’ questa unità che dobbiamo capire e ricercare per poter infine arrivare alla nostra realizzazione.
La nostra azione è molto piacevole unirla alla musica, alla colonna sonora che segue la nostra vita.
Tutto questo è frutto di anni di varie esperienze: dalla disciplina delle arti marziali alle esperienze corporee dello yoga, dall'esplorazione della nostra realtà interiore con le tecniche di meditazione, alla pratica delle tecniche di chi kung, da vari tipi di massaggio agli Esercizi di Longevity ed alla Energia di "The Light of Life".

Marco Caliari

e-mail  marco.caliari@energyandlongevity.it - telef. cell.   347 138 6646      PIVA       

ioDal 2002 segue il maestro Howard Lee nella pratica energetica delle forme di The Light of Life e di Longevity, di cui è Istruttore Ufficiale Certificato dal 2004. Nel 2008 ha contribuito a Bologna alla formazione di 25 nuovi istruttori di provenienza internazionale.
Ha iniziato dal karate, cintura nera 4^ dan, che insegna dal 1988 (Maestro FIJLKAM dal 1997) e proseguito nello studio di altre arti marziali come il kung-fu e il tai chi.
Segue tuttora gli aggiornamenti mensili del prof. Pierluigi Aschieri, attuale CT della Nazionale italiana di karate, di cui è stato allievo dal 1980.
E’ anche artista e ricercatore. Si interessa da diversi anni allo studio ed alla pratica dell'energia e allo sviluppo della persona. Studia e pratica anche yoga, meditazione e sciamanesimo che gli hanno permesso di riscoprire la sua parte più creativa giungendo alla realizzazione delle Shama Stones, talismani artistici sciamanici.
Utilizza il suono del tamburo per portare alle persone maggior consapevolezza e collegamento alla loro parte più antica.

Studio a Grezzana (Verona) in via Pietro Paolo Arvedi 14              solo su appuntamento

torrente



Solitudine

L’onda del mare allontana
il pezzo di legno dalla riva

il sole appena sorto
sta a guardare indifferente.

Shama Stones ® è un marchio registrato                                     torna su ↑

semaforoVerde  

leggi l'articolo su Ho'oponopono, metodo di trasformazione e purificazione


per contattare Marco Caliari telefona al numero 347 138 6646
Grezzana Via Pietro Paolo Arvedi, 14 - piva